Corso P12 – RESPONSABILE INDUSTRIAL ENGINEERING

corso formazione RESPONSABILE INDUSTRIAL ENGINEERING

DAL T&M TRADIZIONALE SU CICLI E POSTAZIONI AL MIGLIORAMENTO CONTINUO DELL’OEE D’IMPIANTO

Il corso, estremamente concreto, permette ai partecipanti di definire e implementare con successo progetti di miglioramento delle performance (costi e tempi di attraversamento) dello stabilimento. Il corso permette ai partecipanti di definire un progetto di miglioramento dell’efficienza (sia macchine che manodopera) all’interno della propria azienda.


A CHI E’ RIVOLTO

  • Responsabili Industrializzazione
  • Analisti T&M
  • Ingegneria di Produzione
  • Responsabili di Produzione
  • Capi Reparto evoluti

APPRENDERETE A…

  • Conoscere e sperimentare gli strumenti e le metodologie più efficaci per mettere in atto azioni di miglioramento delle performance di produzione, agendo sull’efficienza di linee, impianti e manodopera
  • Implementare una nuova e più efficiente organizzazione e gestione snella della produzione e dei collaboratori
  • Comprendere come linearizzare e bilanciare dei processi
  • Definire sistemi di misura delle prestazioni per uomini e impianti e avviare idonee azioni di recupero d’efficienza

ESERCITAZIONI, PROGETTI E CASE STUDIES

  • Applicazioni sulle tecniche illustrate
  • Esempi di applicazioni di progetti in azienda

I PLUS

Nello svolgimento del programma del corso, in corrispondenza ad ogni sezione didattica, sarà cura del relatore esemplificare con “business cases” quanto esposto.
A tal fine è prassi che i partecipanti espongano e discutano casi propri

PROGRAMMA

L’evoluzione della funzione Tempi e Metodi in azienda

  • Dai Tempi e Metodi all’Industrial Engineering (IE): i nuovi obiettivi
  • Le nuove competenze professionali richieste dalla funzione
  • L’impatto organizzativo della funzione IE

 Sistemi di misura dell’efficienza di linee e impianti

  • Come si calcola, interpreta e monitora l’OEE (Rendimento Globale)
  • Le “six big losses” di produzione: come quantificarle e stratificarle
  • Disponibilità di una linea/impianto: cos’è e come si ottimizza

Sistemi di misura e controllo dell’efficienza della manodopera

Come calcolare, interpretare e ottimizzare: il tempo attivo, passivo, la prestazione e il ritmo di lavoro; l’utilizzo e l’efficienza organizzativa; la produttività e la saturazione degli addetti

Strumenti e tecniche di recupero efficienza di linee e impianti

  • La tecnica S.M.E.D. per minimizzare tempi persi per preparazioni, controlli, …
  • La tecnica F.M.E.A. per eliminare i guasti agendo su causa e contromisure
  • Le 5S ed il miglioramento continuo per ridurre microfermate ed inceppamenti
  • Bottleneck Analysis per evidenziare e rimuovere i colli di bottiglia e gli sbilanciamenti del flusso produttivo di stabilimento, reparto o linea
  • La tecnica L.T.R. (Lead Time Reduction) per il minimo lead time di produzione

Strumenti e tecniche di recupero efficienza della manodopera

Sapere coinvolgere e motivare le risorse agendo su:

  • L’ergonomia del posto di lavoro (attrezzature, dime, automazioni)
  • Il metodo di lavoro (standard operativi ed economie di apprendimento)
  • Il lay-out (razionalizzazione con tecniche di ri-progetto)
  • Conoscere il Work Sampling per ottimizzare la saturazione della manodopera diretta e indiretta

Problem solving di produzione per avviare la delega nei recuperi

  • Come individuare le criticità maggiori (macchina, fermata)
  • Cambiare con metodo (PDCA, DMAIC,…)
  • Redigere un piano di azione per la rimozione delle inefficienze rilevate
  • Valutare la fattibilità delle azioni correttive (analisi costi-benefici)
  • Controllare l’efficacia delle azioni correttive pianificate
  • Migliorare nel tempo l’efficacia del piano di azione
  • Consolidare e standardizzare i risultati ottenuti 

Avviare il cambiamento culturale per un programma di recupero d’efficienza

  • Convertire la “conduzione” della linea in sua “cura attiva” con ispezioni, controlli, serraggi, manutenzioni di primo livello) da parte dell’addetto diretto
  • Trasformare i manutentori da “riparatori di guasti” a “analisti e riparatori”
  • Creare fiducia e motivare un team interfunzionale di recupero d’efficienza 

Verso una nuova organizzazione e gestione della produzione

  • Lean production e “canalizzazione” della produzione
  • Produrre a isole di fabbricazione/montaggio/collaudo
  • Le 10 fasi di un progetto aziendale di recupero d’efficienza globale
Formazione Finanziata

È possibile accedere ai finanziamenti sia per le partecipazioni a Corsi a Catalogo (tramite Voucher) sia per i Corsi erogati in Azienda (tramite Conto Formazione). Il finanziamento è valido sia per corsi erogati in modalità Presenziale che Virtual Classroom. Per approfondire le opportunità e modalità di finanziamento vai alla pagina

Formazione Finanziata

Chi partecipa ai nostri corsi a catalogo, ha la possibilità di poter aderire alla nostra iniziativa “Learn in Action: Formazione – Azione – Risultati” richiedendo una giornata di Follow Up che ha come principali obiettivi:verificare l'avanzamento delle azioni di miglioramento definite a fine corso nel Piano d'Azione Personalesupportare nell' implementazione delle azioni per raggiungere gli obiettivi prefissatiapprofondire tematiche trattate durante le giornate di formazionetrasferire il Know How acquisito durante il corso a persone dello stesso team del partecipanteL’ iniziativa “Learn in Action: Formazione – Azione – Risultati” prevede una tariffa a condizioni agevolate.Per maggiori informazioni potete chiamare il numero 02.21118134 o scrivere a carlo.strano@valeoin.com

Aggiungi a lista desideri

Quota multipla

Quota singola

Realizza questo corso in azienda

Richiedi preventivo

Formazione personalizzata

Sei interessato all'argomento? Progettiamo un training personalizzato nella tua azienda.

Contattaci
Date Edizioni
17 Feb 2022 Iscriviti
29 Set 2022 Iscriviti
Durata: 2 giorni