Corso P3 – TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE

Sto caricando la mappa ....

Data e ora
27/10/2020 - 28/10/2020 - Ora: 9:00 am - 6:00 pm

Luogo
VALEOin

Categoria corso



Programmazione e Controllo della produzione

P3 – TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE

 

Un’azienda manifatturiera, per essere competitiva, deve saper adeguare rapidamente il proprio programma di produzione alle mutevoli situazioni interne ed esterne. È necessario pertanto conoscere l’impatto delle decisioni di programmazione della produzione su costi e servizio al cliente, scegliere i sistemi di pianificazione, programmazione e schedulazione più adeguati, utilizzarli al meglio ed avere un sistema di controllo robusto ed efficace. Il corso presenta e analizza in modo approfondito i vari sistemi di programmazione e controllo della produzione, i relativi campi di applicazione e le attenzioni da porre, con un taglio pratico ed operativo.

 

A chi è rivolto

  • Responsabili della Pianificazione e Programmazione della Produzione
  • Material Manager
  • Planner
  • Responsabili di Produzione
  • Personale di Produzione e Logistica che svolge attività di programmazione, schedulazione e controllo della Produzione

 

Apprenderete a…

  • Definire un valido Piano Principale della Produzione (MPS) a partire dagli ordini e dalle previsioni di vendita
  • Scegliere le modalità di gestione dei materiali più adatta
  • Ottimizzare l’utilizzo dei sistemi MRP
  • Valutare vantaggi e criticità ed implementare concretamente un sistema Just in Time per la gestione della produzione e degli approvvigionamenti
  • Controllare le performance produttive ed identificare le opportunità di miglioramento

 

Esercitazioni, Progetti e Case Studies

  • Costruire un Piano Principale di Produzione (MPS) e scegliere quali leve operative utilizzare
  • Utilizzare praticamente gli strumenti per la gestione delle scorte: calcolo degli indici di rotazione/giorni di giacenza, analisi ABC, matrice incrociata
  • Calcolare i costi di produzione e l’impatto economico di differenti scelte di programmazione della produzione
  • L’utilizzo e l’ottimizzazione dei sistemi MRP
  • La determinazione del lotto di acquisto e del lotto di produzione
  • Utilizzare le regole di carico per la programmazione di breve periodo

 

I plus

  • Il corso ha un approccio estremamente pratico e concreto, verrà dato ampio spazio alla discussione di casi reali e di problematiche dei partecipanti
  • Gli strumenti analitici presentati sono di applicabilità immediata
  • Verrà distribuito un applicativo per il dimensionamento del lotto economico di approvvigionamento e di produzione

 

PREZZO: 

Quota Singola 985€  – Quota Multipla 885€, Valori compresivi di materiale didattico, attestato, coffee break e colazione di lavoro

 

DATE EDIZIONI: 

18-19 Maggio 2020

27-28 Ottobre 2020


PROGRAMMA

Introduzione ai sistemi di pianificazione, programmazione e controllo della produzione

  • La terminologia della programmazione della produzione
  • La pianificazione della produzione
  • Differenze tra pianificazione, programmazione di medio periodo e programmazione operativa

 

La pianificazione dei sistemi produttivi

  • Le leve decisionali della pianificazione di lungo periodo
  • La scelta dei sistemi produttivi: engineer to order, make to order, assemble to order e make to stock
  • La scelta della modalità di produzione: reparti, celle e linee di produzione

 

Il piano principale di produzione – Master Production Schedule (MPS)

  • La previsione delle vendite
  • Le scelte nella definizione di un piano di produzione: numero di turni, attivazione di straordinari, anticipi di produzione
  • Come verificare la fattibilità di un piano principale di produzione
  • Il confronto tra piani di produzione alternativi

 

Quantificare e ottimizzare i costi inerenti alla programmazione della produzione

  • Come determinare i costi di mantenimento scorta, emissione e gestione ordini, set up, rottura stock/ ritardata consegna, straordinario
  • Cenni sui costi di prodotto

 

Gestire le scorte

  • Il calcolo dell’indice di rotazione/periodo di copertura
  • L’analisi ABC
  • La matrice incrociata giacenze – consumi e giacenze – fatturato
  • Definire un piano di miglioramento delle scorte

 

Utilizzare i metodi di gestione scorta: i sistemi pull

  • Come definire il lotto economico di approvvigionamento
  • Dimensionare i lotti di produzione
  • L’utilizzo dei sistemi di gestione a livello di riordino
  • L’utilizzo dei sistemi a intervallo fisso di riordino
  • Quando utilizzare i sistemi pull tradizionali
  • Vantaggi e svantaggi dei sistemi pull tradizionali

 

Utilizzare i sistemi push – MRP (Material Requirement Planning)

  • I sistemi MRP: gli input, gli output e le fasi
  • Cosa occorre per avere un sistema MRP affidabile e che funzioni bene
  • I limiti dei sistemi MRP

 

L’evoluzione dei sistemi push: MRPII e APS

  • Il Capacity Requirement Planning (CRP)
  • Il Material Resource Planning (MRPII)
  • La schedulazione a capacità infinita e a capacità finita
  • I sistemi Advanced Planning Systems (APS) e closed loop

 

La produzione a flusso: il Just in Time

  • Le condizioni per poter applicare il Just in Time
  • I kanban
  • Come implementare e far funzionare efficacemente un sistema JIT
  • I vantaggi del JIT

 

Innovazioni nella programmazione della produzione

  • Il CONWIP (CONstant WIP)
  • La Theory Of Constraints (TOC) e il Synchronous Manufacturing
  • Programmare e schedulare la produzione mediante il sistema Drum Buffer Rope

 

La gestione delle produzioni su commessa

  • Specificità della produzione su commessa
  • Modalità di gestione della produzione su commessa

 

La programmazione operativa di breve periodo: lo scheduling di produzione

  • La schedulazione dei lavori di produzione
  • Obiettivi e misure di performance della programmazione operativa
  • Le regole di carico
  • I sistemi di scheduling

 

Come controllare l’avanzamento della produzione

  • La rilevazione manuale
  • La rilevazione automatica mediante barcode/RFID

 

Gli indicatori di performance nella produzione

  • Gli indicatori di performance (KPI)
  • Le rese dei materiali
  • La misura della produttività dei macchinari: OEE (Overall Equipment Effectiveness)
  • La misura della produttività della manodopera
  • Utilizzare il work sampling per analizzare l’utilizzo della manodopera e/o degli impianti

Social media

Condizioni di Utilizzo

REA: MB – 1780357 P.IVA: 04882770961